Roma, 3 marzo ore 19.30. AperitivaMente: Sesso, ti piace come lo fai?

sesso si piace como lo faiRoma, 3 marzo 2016 ore 19.30.  Nuovo appuntamento di AperitivaMente: Sesso, ti piace come lo fai? Si dice che l’appetito vien mangiando e se nel piatto c’è l’incontro sessuale desiderato il profumo è stuzzicante e invoglia ad assaggiare. Come il cibo anche il sesso è piacere dei sensi; può capitare però che la soglia con il dolore sia al limite e che questo non guasti affatto. L’equilibrio tra piacere e dolore è soggettivo, come anche la scelta di spingersi più verso l’uno o l’altro. Anche nell’immaginario erotico le fantasie spaziano e non è raro avere fantasie di violenza. Tu che fantasie hai? Secondo una ricerca delle università del North Texas e di Notre Dame condotta su 355 giovani donne, il 62 per cento si eccita abitualmente pensando di essere costretta a un rapporto sessuale e il 40 ha queste fantasie di media una volta al mese, il 20 una a settimana.

scarica la scheda d’iscrizione qui

Lo studio “Women’s rape fantasies: an empirical evaluation of the major explanations” (“Fantasie di stupro femminili: una valutazione empirica delle principali motivazioni”), pubblicato su Archives of Sexual Behaviour, è stato condotto da una donna, la psicologa Jenny Bivona, facendo ascoltare alle volontarie, con delle cuffie, voci di donne urlanti e chiedendo poi loro di chiudere gli occhi, immedesimarsi e raffigurare una scena. Il 52 per cento si è immaginata costretta a far sesso da parte di un uomo; il 32 stuprata, il 28 costretta a fare sesso orale, il 16 anale, il 24 per cento ha immaginato di essere immobilizzata, il 17 di venire costretta a fare sesso da una donna, il 9 stuprata da una donna e sempre il 9 per cento costretta a far sesso orale, sempre da una donna. Circa il 62 per cento delle intervistate ha avuto almeno una di queste fantasie.

scarica la scheda d’iscrizione qui

Le fantasie degli uomini quali sono? Sembrerebbe che siano segretamente dotati di una spregiudicatezza che non sempre li accompagna anche nella vita reale. Un sito web (www.incontri-extraconiugali.com) infatti ha chiesto a un campione di mille persone, uomini e donne tra i 18 e i 65 anni, di raccontare le proprie fantasie erotiche, realizzate o meno. È emerso che l’immaginario maschile è più esplicito e diretto di quello femminile e che le fantasie erotiche più ricorrenti negli uomini riguardano il sesso con due donne (20%), il legare e/o bendare la propria partner (19%) e l’essere legati e/o bendati (17%), il voyeurismo (16%), il filmare le proprie prodezze intime (14%), lo scambio di coppia (7%), il sesso di gruppo (3%).

scarica la scheda d’iscrizione qui

E a te piace il sesso che fai con il/la tuo/a partner? Secondo te è troppo violento/a o troppo gentile? Cosa ne pensi del provare dolore? Partecipa al prossimo incontro di AperitivaMente, potremmo parlarne e mangiare insieme!

Contributo spese 15,00 euro. Il contributo spese comprende: 

Didattica frontale ed esperienziale, analisi di casi e gruppo di lavoro, buffet.

Prenotazione obbligatoria. Posti limitati. Termine iscrizione 01.03.16

Regolamento

È obbligatorio compilare e sottoscrivere la scheda e consegnarla/spedirla unitamente alla ricevuta del c.c.p. o bonifico. Il contributo potrà essere versato sul c.c.p. nr. 56039688, intestato all’AIPC causale Contributo spese Aperitivamente 01.03.16  o bonifico Poste Italiane IBAN IT83 I076 0103 2000 0005 6039 688 causale Contributo spese Aperitivamente 01.03.16.  È possibile spedire la ricevuta e la scheda d’iscrizione al fax 0697618897 o in .pdf alla mail info@socialmente.net oppure consegnarlo o spedirlo ad A.I.P.C. via Giorgio Baglivi 6 (00161) Roma. L’originale sarà consegnato in sede; l’attestato può essere ritirato entro e non oltre tre mesi dalla data di conseguimento del titolo.

Meeting Room – Roma, via Giorgio Baglivi 6. Info e contatti: +39 06 44246573 (dal lunedì al venerdì ore 10:00 – 19:00). Mail: info@socialmente.net

scarica la scheda d’iscrizione qui

By |2017-01-05T16:32:47+00:0024 Febbraio 2016|In evidenza, In offerta, In scadenza|0 Comments