Roma, 12 maggio, Workshop “Profiling dello stalker e gaslighter”

invisible businessman with hatRoma, 12 maggio 2016 ore 15:00/18:00 Meeting Room A.I.P.C., via Giorgio Baglivi 6.  Workshop “Profiling dello stalker e gaslighter”.
Tracciare il profilo di uno stalker e di un gaslighter significa prima di tutto comprendere la matrice della loro condotta violenta; mettere da parte giudizi, pregiudizi o rabbia per avvicinarsi al complesso mosaico che è la loro personalità. Comprendere, per esempio, in che modo le relazioni primarie abbiano avuto un peso nella loro sfera affettiva e come si siano ripetute all’ombra di nuove relazioni, sotto le sembianze di personaggi protagonisti di scene (spesso) forzate della vita. Per queste persone il matrimonio, o la nascita di un figlio, possono rappresentare tappe della vita affettiva da affrontare senza fermarsi e chiedersi consapevolmente se davvero siano desiderate. E questo è solo un tassello.
Le mura di casa sono un perfetto contenitore di segreti, osservatrici silenti di liti e violenze. Vi è mai capitato di sentire “la coppia del piano di sopra” lanciarsi urla e piatti? Se questi sono gli episodi più palesi di una lite esiste però una forma di violenza più subdola e meno visibile dall’esterno. Qualcosa che le mura domestiche proteggono dagli sguardi (e dalle orecchie) degli estranei; è il gaslighting ovvero la violenza psicologica. Per capire chi è il gaslighter bisogna capire chi è la vittima.
Chi sono i soggetti deboli o a rischio gaslighter? In che modo accolgono la manipolazione del loro persecutore?  Tralasciando specifici contesti culturali (in cui alcuni comportamenti non vengono riconosciuti come violenze), la violenza domestica non conosce ceto sociale o etnia. Spesso si sente di vittime che per decenni hanno subito questa forma di violenza; cosa ha reso indissolubile questo legame?
E fuori dalle mura cosa accade? Come si manifestano al di fuori del contesto familiare stalker e gaslighter? Cambia lo sfondo ma le dinamiche sono sempre le stesse?
Se ti interessa partecipa al nostro prossimo incontro del 12 maggio 2016 dalle ore 15:00 alle 18:00 nella nostra sede di via Giorgio Baglivi 6 a Roma.
Contributo spese 30,00 euro. Posti limitati. Rilascio attestato.

Regolamento

È obbligatorio compilare e sottoscrivere la scheda e consegnarla/spedirla unitamente alla ricevuta del c.c.p. o bonifico. Il contributo potrà essere versato sul c.c.p. nr. 56039688, intestato all’AIPC causale Contributo spese Laboratorio 12.05.16  o bonifico Poste Italiane IBAN IT83 I076 0103 2000 0005 6039 688 causale Contributo spese Laboratorio 12.05.16 .  È possibile spedire la ricevuta e la scheda d’iscrizione al fax 0697618897 o in .pdf alla mail info@socialmente.net oppure consegnarlo o spedirlo ad A.I.P.C. via Giorgio Baglivi 6 (00161) Roma. L’originale sarà consegnato in sede; l’attestato può essere ritirato entro e non oltre tre mesi dalla data di conseguimento del titolo.

Scarica la scheda iscrizione laboratorio 12.05.16

Meeting Room – Roma, via Giorgio Baglivi 6. Info e contatti: +39 06 44246573 (dal lunedì al venerdì ore 10:00 – 19:00). Mail:info@socialmente.net

Centro specialistico in relazioni intime disfunzionali. Lo Sportello di ascolto telefonico è attivo dal lunedì al venerdì con orario 10:00/19:00 sulla numerazione 0644246573; per emergenze nel fine settimana e festivi dalle ore 12:00 alle ore 16:00 è attiva la numerazione3274660907https://www.socialmente.net/centro-specialistico-in-relazioni-intime-disfunzionali/

Donaci il 5 x 1000 Nella dichiarazione dei redditi inserisci o fai inserire il nostro Codice Fiscale: 97238660589

AIUTACI AD AIUTARTI! Fai una libera donazione. Dal 2001 abbiamo aiutato oltre 30mila persone: per libere donazioni (scaricabili dichiarazione dei redditi) A.I.P.C. Poste Italiane. IBAN IT83 I076 0103 2000 0005 6039 688.

 

By |2017-01-05T16:32:45+00:0022 Aprile 2016|Eventi, Formazione, In evidenza, In offerta, In scadenza|0 Comments